(troppo vecchio per rispondere)
Significato di "Commissione negoziazione assegni bancari"
Danielem
2006-01-11 22:11:14 UTC
Dunque, nel foglio relativo alle condizioni economiche del "conto
corrente di corrispondenza" valido per qualsiasi conto corrente presso
Unicredit, ci alcune delle seguenti voci che non riesco proprio a
capire:

Assegni

Costo per assegno: euro 0

Commissione a carico del traente per assegni bancari protestati,
impagati o stornati: euro 10

Commissione per assegno Italia reso insoluto: euro 25 più spese
reclamate dalla banca corrispondente

Valuta di addebito per assegno Italia reso insoluto: da negoziazione

Commissione negoziazione c/euro assegni bancari della Banca tratto su
altri sportelli: euro 0.52 per euro 516.46 e frazione (esenzione per
assegni di ammontare inferiore a euro 516.46)

Commissione negoziazione c/euro assegni circolari e bancari emessi da
altra banca: euro 0.52 per ogni euro 51.65 con un minimo di euro 6.20

Questo vuol dire che se io vado a versare un assegno di 1500 euro sul
mio conto e questo assegno mi è stato dato da una persona che non ha la
mia stessa banca, mi costa più o meno 15 euro?
C'è qualcosa che mi sfugge o è proprio così?
Ditemi che non puo' essere così e che qualcosa mi sta sfuggendo, perchè
queste non sono condizioni del conto Genius One, ma sono proprio le
condizioni generali per qualsiasi tipo di conto corrente....
--
Danielem

Non si puo' morire dentro.... vai a morire un po' piu' in la'.

Brunello Robertetti
Vinicio Loncagni
2006-01-12 06:20:28 UTC
euro 0.52 euro 516.46
Ma possibile che, dopo tutto 'sto tempo, si viaggi ancora con le cifre
spezzettate provenienti dal cambio lira/euro?
(non ce l'ho con *questa* banca, perchè lo fa anche la mia Gringotts...
Ma non riesco a capire cosa possa cambiare a fare 0.50 o 515 o 520 ...)
Commissione negoziazione c/euro assegni circolari e bancari emessi da
altra banca: euro 0.52 per ogni euro 51.65 con un minimo di euro 6.20
Questo vuol dire che se io vado a versare ...
No.
Negoziare, in questo caso, non vuol dire versare: si intende "cambiare
in contanti".

Lo fanno tutte le banche: da me, si è più "trasparenti" (e anche più
economici) e si dice:
il 6 per mille con il minimo di cinque euro.

Quindi, se arrivi con il tuo assegno da 1500 da versare sul conto, ti
versano 1500, e ti cucchi solo qualche giorno di valuta.

Se invece, per motivi tuoi, vuoi *cambiare* quell'assegno in contanti
(ammesso e assolutamente non concesso che la banca lo faccia),
l'operazione ti costa i 15 euro su accennati.

Comunque, questa livello altissimo di commissioni serve più che altro a
disincentivare questo tipo di operazione.
Quando si presenta qualcuno che intende fare un cambio simile, prima
lo si tramortisce con la richiesta di commissioni (..."Guardi che se fa
così le viene a costare 15 euro"...) e poi lo si convince a versare
l'assegno sul conto e a prelevare subito la stessa cifra.

Se il conto aveva già un saldo superiore all'importo dell'assegno, tra
interessi mancati e costo delle due scritture si spenderà forse poco più
un decimo della cifra preventivata.

Se il conto *non* aveva un saldo superiore all'importo dell'assegno...
costerebbe un po' di più (gli interessi sarebbero passivi, poi ci
sarebbero la CMS e i soliti ammennicoli vari), ma avrei molti dubbi che
la banca accetti di portare a termine l'operazione così come
prospettata.

Più probabilmente, si direbbe: "Versa oggi l'assegno e passa a ritirare
i
soldi la settimana prossima..."

Ciao ciao
--
Vinicio Loncagni
Vinicius_LoncanisAThotmailPUNTOcom
Gringotts Bank LTD, Diagon Alley.
http://tinyurl.com/cwf4r
... tratta di soldi e spero vi interessi ...
Danielem
2006-01-12 11:08:39 UTC
Post by Vinicio Loncagni
No.
Negoziare, in questo caso, non vuol dire versare: si intende "cambiare
in contanti".
Grazie per tutte le info :)
Sinceramente mi era preso un mezzo infarto...
--
Danielem

Non si puo' morire dentro.... vai a morire un po' piu' in la'.

Brunello Robertetti